Pacific Rim

pacific-rim-teaser-poster-usa

Sono entrata in sala con buone aspettative e mi dispiace fare un torto agli appassionati ma Pacific Rim mi ha fatto venire sonno fin dai primi 10 minuti. Eccellente dal punto di vista grafico, ma non così originale o rivoluzionario come vorrebbe sembrare, di robottoni sul grande schermo negli ultimi anni ne abbiamo visti molti e siamo abituati ad essere storditi dagli effetti speciali di questi action/sci-fi cagata. Si parla di omaggio alla grande animazione giapponese ed in particolare ad Evangelion, ma del taglio psicologico del capolavo di Hideaki Anno neanche l’ombra, intreccio da telenovelas spagnola qualunquista, piatti i capelli di Mako Mori e non solo; nella parte centrale il film assume un aspetto visivo particolarmente intrigante ma ciò non è sufficiente a destare dal torpore e dalla confusione che Pacific Rim genera. Ambizioso, citazionista (si può ritornare indietro fino a Blade Runner), eccessivo. A metà tra Avatar e Transformers, Pacific Rim è solo l’ennesimo pretesto per godersi l’aria condizionata in sala, mangiare popcorn e riflettere sul vuoto di sceneggiatura dei nostri tempi.

Mako Mori, protagonista femminile di Pacific Rim

Mako Mori, protagonista femminile di Pacific Rim

Rei Ayanami, Evangelion

Rei Ayanami, Evangelion

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...