World War Z

World-War-Z-NewPoster-654x1024

Tema di un neo-laureato al Dams sugli zombie, questa è l’impressione che dà Marc Forster del suo ultimo film. Non che avessi migliori speranze, sono semplicemente in modalità: vediamo tutti i film dell’estate, perciò dato che Superman era collocato solo ad orari inopportuni e dato che a me bastano un paio di motivi per poter guardare un film al cinema, passo il venerdì sera in sala a vedere questo World War Z. Tento di non essere volgare: World War Z non fa paura, non è splatter, ha una trama banale e poco elaborata, si colloca nel filone “L’alba del giorno dopo” solo che con gli zombie. Pone nello spettatore l’interrogativo: che cosa succederebbe alla terra se all’improvviso si diffondesse un virus che trasforma le persone in zombie? La risposta che dà Marc Forster è: scappiamo dagli zombie per tutto il tempo. Sicuramente migliore di The Lone Ranger: a WWZ magari do 3, a Lone Ranger davo 1.

Prossimo film evitabile dell’estate, che non eviterò: Pacific Rim.

Annunci

4 thoughts on “World War Z

  1. Ma li guardate solo per sputtanarli sti films eppoi, come mai i miei commenti vengono cancellati? Cxxxxo di critici siete, di solito chi critica ha esperienza, mi dici quale film hai prodotto così che anch’io posso dire qualcosa su un lavoro ben fatto? Grazie. Siete pregati di rispondere non di cancellare..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...