Come rovinarsi un sabato sera


Io stavo vedendo Gioco di Donna ma poi eventi mi hanno portato ad abbandonare la postazione e ho deciso di completare la visione di questo film di Michel Gondry, datato 2001, scritto da Charlie Kaufman.
Ho molto apprezzato, sempre scritti e diretti da questi due autori, Essere John Malkovich (1999) e Se mi lasci ti cancello (2004). Michel Gondry ha dato prova di poter scrivere anche da solo delle buone sceneggiature con L’Arte del Sogno (2006). Human Nature… A me ha annoiato. E’ singolare, sicuramente. E’ uno di quei film che non farebbe nessuno. E’ un film senza senso. Ha senso quanto l’idea di insegnare il galateo ai topi. Vi riporto la trama: non c’è bisogno di riscriverla di mio, già fa ridere così.

Lila ha peli che le crescono ovunque. Che fare? Raderli o essere se stessa? Nathan è uno scienziato ossessionato dai topi: vorrebbe che anche loro usassero forchetta e coltello. I due provano ad accettarsi, ma quando troveranno un uomo allo stato animale dovranno decidere che fare del suo futuro. Nathan nel frattempo ha avviato una relazione con una sua assistente avendo scoperto i peli di Lila.

Tra gli interpreti, Patricia Arquette (Lupo solitario di Sean Penn, Ed Wood di Tim Burton, Una vita al massimo di Tony Scott), Rhys Ifans (Hannibal Lecter – Le origini del male, I Love Radio Rock, Mr.Nobody, Mr.Nice), Tim Robbins, Miranda Otto (Il signore degli anelli, La guerra dei mondi)

E HILARY DUFF CHE INTERPRETA LILA DA GIOVANE, tutta pelosa!

Insomma. Io lo sconsiglio. Se poi volete farvi del male, vedete voi.

Altri film di Michel Gondry su Detersiviallaspina:

Essere John Malkovich

L’Arte del Sogno

Se mi lasci ti cancello

Annunci

3 thoughts on “Come rovinarsi un sabato sera

  1. Pingback: Eternal Sunshine of the Spotless Mind « … And Justice For All

  2. E’ un gran bel esordio invece, guardatelo, il primo film di un genio del cinema moderno: Michel Gondry. Grande film, anomalo per cui curioso.
    Per Lady Justice: “Essere John Malkovich” non è diretto da Gondry ma da Spike Jonze!

  3. Pingback: Fur – Un ritratto immaginario di Diane Arbus « … And Justice For All

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...