Vanilla Sky. Te lo dirò in un’altra vita, quando saremo tutti e due gatti.


Lo ricordate? Forse è stato il primo film in cui ho sentito parlare di sogni lucidi.

E’ un film del 2001 di Cameron Crowe (Almost Famous, Jerry Maguire, Singles), con Tom Cruise, Cameron Diaz e Penelope Cruz. E’ un remake del film “Apri gli occhi” del 1997 del regista spagnolo Amenàbar. Il titolo deriva dal quadro La Seine à Argenteuil di Monet, “I cieli di Vaniglia” menzionati dal protagonista all’inizio del film.
Seppure non abbia visto per intero Apri gli occhi i due film appaiono molto simili con la differenza che nell’originale non abbiamo il cast d’eccezione del remake (Cameron Diaz, Tom Cruise, mentre la Cruz è presente in entrambi), mancano gli effetti speciali e ovviamente le enormi disponibilità economiche di un film hollywoodiano come Vanilla Sky. D’altronde penso ci sia poco da rimpiangere: Cameron Crowe crea un film delicato, ricco di citazioni al mondo della musica e con una splendida soundtrack.

Trama (da Mymovies):

David Aames è un uomo davvero fortunato. È giovane, bello e ricco, essendo l’erede di un impero editoriale. È abituato ad ottenere ciò che vuole, quando vuole. Finché un giorno incontra Sofia che identifica come la donna dei suoi sogni. Ma ha appena fatto in tempo a comprenderlo che la ragazza scompare. La vita di David non può più essere la stessa. Si metterà a cercarla in modo ossessivo correndo numerosi rischi.

In realtà per comprendere come la storia sia collegata ai sogni lucidi bisogna arrivare ad una buona metà del film (chi non intende sapere come va a finire il film è pregato di non leggere):

Il protagonista si rende conto di trovarsi all’interno di un sogno lucido sfuggito al suo controllo, di essere stato ibernato molti anni prima da un’azienda che si occupa solo di ciò con la speranza di rendere più bella la sua vita oramai finita miseramente. Quando le cose iniziano ad andare male – ovvero il sogno sfugge al suo controllo e diventa un incubo – inizia ad indagare e scopre di aver stipulato anni prima questo contratto, di aver fatto cancellare la sua memoria e di trovarsi in un sogno modificabile a suo piacimento. Il nome che aveva dato al suo sogno era proprio Vanilla Sky, in ricordo di uno dei suoi quadri preferiti. Alla fine del film, in cima ad un grattacielo, egli si trova proprio al di sotto dei cieli di vaniglia che tanto amava e di fronte alla donna di cui era innamorato, oramai morta da tempo, ma decide di recidere il contratto e di tornare a vivere nel mondo reale.


(wiki) Nel corso del film alcune scene citano, o ripropongono, famose foto, immagini, video o quadri. Tra i più noti e facilmente riconoscibili vi sono:

* la foto di copertina del disco The Freewheelin’ Bob Dylan;
* un quadro di Joni Mitchell;
* il cielo di un quadro di Monet (al cui vago colore “vaniglia” è associato il titolo del film);
* la locandina ed un’immagine del film Jules e Jim di François Truffaut;
* accanto alla locandina di Jules e Jim, il film cita anche la locandina Fino all’ultimo respiro di Jean-Luc Godard, capolavoro della Nouvelle Vague;
* la copertina del disco The River di Bruce Springsteen;
* uno spezzone del videoclip di Björk Big Time Sensuality.

Soundtrack

  1. “All the Right Friends” by R.E.M. – 2:46
  2. “Everything in Its Right Place” by Radiohead – 4:09
  3. “Vanilla Sky” by Paul McCartney – 2:46
  4. “Solsbury Hill” by Peter Gabriel – 4:23
  5. “I Fall Apart” by Julianna Gianni (Cameron Diaz) – 3:52
  6. “Porpoise Song (Theme from Head)” by The Monkees – 2:52
  7. “Mondo ’77” by Looper – 4:53
  8. “Have You Forgotten” by Red House Painters – 5:28
  9. “Directions” by Josh Rouse – 3:24
  10. “Afrika Shox” by Leftfield – 3:44
  11. “Svefn-g-englar” by Sigur Rós – 7:33
  12. “Last Goodbye” by Jeff Buckley – 4:33
  13. “Can We Still Be Friends” by Todd Rundgren – 3:34
  14. “4th Time Around” by Bob Dylan – 4:35
  15. “Elevator Beat” by Nancy Wilson – 2:44
  16. “Sweetness Follows” by R.E.M. – 4:19
  17. “Where Do I Begin” by The Chemical Brothers – 6:29

Sono passati tanti anni ma Vanilla Sky resta sempre uno dei film che più ricordo con piacere e che in qualche modo hanno segnato la mia gioventù…

Perché, senza l’amaro, amico mio, il dolce non è tanto dolce.

Annunci

6 thoughts on “Vanilla Sky. Te lo dirò in un’altra vita, quando saremo tutti e due gatti.

  1. Voto per la numero 13, Can we still be friend ;)
    Il film ancora non l’ho visto però ho visto la sequenza di quella canzone canzone, scena che mi è sembrata davvero una figata, una situazione simile succede in Quell’oscuro oggetto del desiderio…
    Adoro i sogni lucidi, sopra tutti L’inquilino del terzo piano, se non l’hai visto devi assolutamente!
    Coincidenza: anche io non ho finito di vedere Abres los ojos…

  2. Ma figurati, già è tanto se scrivi in viaggio :D
    Il film è uno dei miei preferiti: forse non ho notato difetti perché l’ho visto più volte ma sempre molti anni fa (l’ultima volta a 16-17 anni). Inserito L’inquilino del terzo piano in lista (ho letto la trama e mi attrae molto, mi ha ricordato La metamorfosi di Kafka)… Sto accumulando film su film da vedere, speriamo di avere un po’ di tempo (ma i film comunque non finiscono mai :P)

  3. Sì, la metamorfosi avviene in un appartamento come in Kafka avviene in una stanza: ottimo paragone! Ma poi vabbè è sia un horror psicologico che molto grottesco: ci sta la scena delle scarpe che fa morire, se la vedi in originale…
    Vanilla Sky invece lo metto sulla lista mia, assolutamente…
    Certo che tra tutte e due facciamo a gara con i film “paranoidi”!
    Flashback: Una volta a un festival di cortometraggi quel coglione del regista dei film di Checco Zalone (fervente cattolico) disse proprio che era disgustato da una serie di corti pervenuti che definì proprio “paranoidi”. Ovviamente noi tre che stavamo in prima fila eravamo proprio gli artefici di quello di cui parlava… ahahahahahah! Manco mezzo applauso gli abbiamo fatto!

  4. Pingback: 7 motivi per odiare Inception « … And Justice For All

  5. Pingback: Paprika – Sognando un sogno « … And Justice For All

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...