Sadist – Iroko – 22 Marzo 2008

A distanza di una settimana dall’evento, andiamo a parlare del tanto atteso concerto dei Sadist di sabato 22 marzo 2008, tenutosi all’amato Iroko di Salerno.
I compagni di ventura di questa volta sono stati gli stessi poveri ragazzi con i quali condivido spesso e volentieri le serate di cinema: un metallaro convinto, un metallaro poco convinto ed una fan dei Sonhora (l’ho
sistemata al posto giusto la h? . )
Dopo un viaggio a 30 all’ora (evviva Jack prudente sul bagnato!) che stranamente è durato meno di mezz’ora (com’è possibile?), con tanto di musica punk/rock/emo di sottofondo, ci siamo trovati a Salerno con un discreto margine di anticipo. Essendo l’Iroko ancora chiuso, abbiamo pensato di approfittare del tempo a disposizione per un kebab (ed il mio è capitato
dannatamente senza salsa piccante -_- ) ed un breve giro nella Salerno by night, per poi varcare la porta nera del locale verso le 23. L’ingresso è stato di 8 euro per chi aveva prenotato (un ringraziamento a Clemente per la soffiata), io e Jack non abbiamo perso tempo e ci siamo diretti agli stands di merchandising del concerto dove era presente in tutta la sua possanza Trevor, il cantante dei Sadist, al quale abbiamo chiesto prontamente un autografo. Dilapidati alcuni soldi in t-shirt dei Sadist e preso qualche posto a sedere in alto per gli intermezzi tra un’esibizione e l’altra, ci siamo resi conto che il pubblico dell’Iroko di quella sera era molto simile a
quello del Bollywood, in quanto era presente anche la famosa zoccolonda,
femmina di umano bionda la quale ci aveva colpito per la sua tendenza a voler
pogare per forza da sola senza compagnia sulle note di qualsiasi merdosissimo
gruppo :D Sarà vera la leggenda che molte donne si gettano nel pogo solo per
farsi palpare? Comunque, a proposito di ciò, nonostante credessi di avere abbastanza carne in vista (coperta poi dalla maglietta dei Sadist), mi son resa conto di essere vestita SERIA rispetto alle nudità presenti in sala. Ma veniamo al
nostro dunque, ovvero agli artisti esibiti quella sera.

Il concerto si è aperto con l’ingresso di una specie di band stile Pussycat Dolls del metal, tre femmine le quali avevano probabilmente preso esempio da gruppi abominevoli quali le Kittie e l’idea di una voce stile Arch Enemy, alla batteria vi era uno zerbino di una delle tre; non mi dilungo ulteriormente per non rischiare una citazione da queste ragazze. So solo che io ho evitato quasi sempre di applaudire per principio, anche se apprezzo questo tentativo di portare della figa nel panorama metal (ma già abbiamo la Scabbia che suscita nei metallari true una pietà musicale direttamente proporzionale alla sua taglia di reggiseno, non c’era bisogno di altre cose simili…). Andiamo dunque oltre.

Per secondi hanno suonato i terzi. CIOE’, non sto scherzando, per secondi hanno suonato i terzi, cioè i 3RD (?!), un altro gruppo di Salerno: codesti hanno iniziato a cantare come i Verdena su una base nu metal, ed io stavo già lì lì per vomitare, quando improvvisamente non so come hanno iniziato a suonicchiare un po’ meglio e si è acceso un pogo abbastanza gustoso nei pressi del palco. Jack, perso di vista, è finito più vicino possibile al palco e ha cantato una canzone che non conosceva, in growl (un’ottima idea per ovviare il problema di non conoscenza dei testi) usufruendo del microfono del cantante che gli era stato gentilmente offerto. °_° In quel momento in effetti mi era sembrato di udire un growl familiare. L’esibizione gli è valsa una bacchetta mozzicata (probabilmente dal
cane del batterista dei 3rd), ma forse quella l’ha rubata a qualcuno e non si è trattato di un dono.

Dopo ciò, per bontà di Dio sono saliti sul palco i Sadist, valida band death metal di Genova.
Premettiamo che non seguivo i Sadist da diverso tempo, ma in quest’esibizione live hanno confermato la buona opinione che avevo di loro: piuttosto tecnici, rappresentano con orgoglio il metal italiano. In mezzo a tanta musica di merda che affolla un simile genere, di loro non si può dire che non sappiano suonare. Si sono dilungati volentieri più di una volta in brani strumentali, assoli di batteria e di chitarra, mantenendo sempre ad un buon livello il trasporto del pubblico. Ma il momento clou è arrivato in CHRISTMAS BEAT, la canzone CONTRO BABBO NATALE. E scusate, ma per me una canzone CONTRO BABBO NATALE A
PASQUA è qualcosa di geniale. Ed insomma, questo vale anche da presa in
giro a tanti gruppi di pippaioli (vedi Bollywood) e metallari buoni soltanto a
lavorare in delle ferramenta per la quantità di catene e di bestemmie delle quali
si circondano: E BASTA, NON CI ROMPETE LE PALLE VOI E IL VOSTRO ODIO PER LA
SANTA FAMIGLIA.
Piuttosto che fare i dementi, suoniamo bene e bestemmiamo Babbo Natale! Che in fondo è solo il nonno della Coca Cola munito di un background assurdo comprendente un maltrattamento renne sicuramente perseguibile dal WWF. Dopo un tale picco di genialità, devo dire che mi sono sentita veramente soddisfatta di tutto.

L’acustica mi è anche sembrata ben migliorata rispetto alla volta dei Diaframma (forse dovrei semplicemente ammettere che Fiumani è stonato
da morire…) e mi sono anche impegnata in un headbanging violento insieme a Jack, pur rifuggendo il pogo animalesco in corso dinanzi al palco. Strano anche per i tempi di chiusura: il concerto è finito per le 2 anziché le 4 da me previste ed il ritorno a casa è stato placido e tranquillo.

Sperando di non aver dimenticato niente nel resoconto…
Prossimo concerto Pino Scotto all’Underground Music Hall di Caserta –
30 marzo
(cioè domenica!)

(Credo che questo intervento elogiativo ai Sadist renderà felice solo Jack, l’argomento è troppo da metallari fighelli)

Ah, nella terza foto: io, il piccolo e tenero cantante dei Sadist
(Trevor)
e Jack/Antonio. :)
Un ulteriore nota positiva ai Sadist che si sono rivelati molto gentili su Myspace commentando il mio profilo. Veramente simpatici e gentili, e specialmente bravi. :)

Annunci

6 thoughts on “Sadist – Iroko – 22 Marzo 2008

  1. Ciao Valeeeeeeeee,
    molto carino il tuo post….anke se il metal nn è il mio genere preferito,sabato scorso mi sn divertita soprattutto xkè c\’eravate voi hihihihih
    Cmq Sonohra si scrive cosi hihih
    un bacione by Fay

  2. Ciao!Devo dire che mi è piaciuto molto il tuo blog anche perchè abbiamo molti interessi in comune…
    Complimenti e se ti va passa dal mio,
    un saluto!!!
     
    PS : ho visto che hai un particolare interesse per i manga e, se non ne sei a conoscenza,volevo suggerirti Bleach (davvero bellissimo)…
     
     

  3. è stato bellissimo (L)
     
    e ti sei dimenticata che ci siamo anche fatti autografare una cartolina dal cantante *sbav*
    e che x tre gg nn abbiamo sentito nulla XD
     *morte a babbo natale*

  4. Tony ma ho come l\’impressione che tu i miei post li leggi saltando le righe perchè è già la seconda volta che mi dici che mancano cose che ci sono :P

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...