Lost In Translation

Aspetti positivi:

- C’è Scarlett Johannson

- Gli Air nella soundtrack

- Ambientazione: Tokyo

- Anno di uscita: 2003 (un anno che mi ispira molto)

- Splendida fotografia.

Regia di Sofia Coppola (Somewhere, Il giardino delle vergini suicide)

Soundtrack

  1. Intro/Tokyo
  2. City GirlKevin Shields
  3. FantinoSébastien Tellier
  4. TommibSquarepusher
  5. GirlsDeath In Vegas
  6. GoodbyeKevin Shields
  7. Too YoungPhoenix
  8. Kaze Wo AtsumeteHappy End
  9. On The SubwayBrian Reitzell & Roger J. Manning Jr.
  10. IkebanaKevin Shields
  11. SometimesMy Bloody Valentine
  12. Alone In KyotoAir
  13. ShibuyaBrian Reitzell & Roger J. Manning Jr.
  14. Are You Awake?Kevin Shields
  15. Just Like HoneyThe Jesus and Mary Chain
  16. Fuck the pain away – Peaches

Per il resto, nel film si annoiano da morire. Giocano a golf e vedono film di Fellini.
Lost in Translation è un film di un’altra epoca e di un’altra nazione. E’, nel suo non succedere assolutamente nulla, molto bello.
O forse è l’atmosfera di Alone in Kyoto, delle caldissime notti d’estate nelle quali annegavo nel 2003, di Malta, dei viaggi in aereo, dei ricordi d’una adolescenza trascorsa, a renderlo così ipnotico, gentile, triste e leggero.

Forse, da vedere. Dieci giorni prima del suicidio.

3 thoughts on “Lost In Translation

  1. E’ un bel film, soprattutto grazie alla presenza di Bill Murray che smorza un po’ tutto, però ti giuro che io alla Coppola la sgamo troppo nei suoi intenti e dopo un po’ non la sopporto… La storia è sempre la stessa: c’è una ragazza che cerca le attenzioni di una specie di padre, o di un padre vero e proprio, e non si riesce a capacitare di come esso, invece che passare 24h su 24 con lei vada invece con altre donne, e per questo motivo spesso e volentieri lo odia e lo ama allo stesso tempo… Ci vedo troppo il riflesso del rapporto della Coppola con il padre… e la Johansonn pare la Coppola con le tette e un po’ più caruccia :D
    Perdona lo sfogo, ma quando ce vo, ce vo! Troppa sopravvalutazione, soprattutto della regia di lei

  2. Cavoli Lady, mi hai smontato Inception, però c’hai ragione, è sopravvalutato, grandemente, eccessivamente sopravvalutato, eppòi bisogna anche convenire sul fatto che si configura pur sempre anch’esso come l’ennesimo film fotocopia di Matrix, almeno nello spirito, e nelle ambientazioni..

    Non so bene come spiegarlo, ma se pensi a Inception con un briciolo di obiettività devi pur sempre convenire sul fatto che se non ci fosse stato Matrix non ci sarebbe stato nemmeno Inception, o quantomeno non sarebbe stato così, ma sarebbe stato molto, molto diverso..

    Completamente d’accordo anche su Lost In Translation, pur non sopportando gran che Scarlett Johansson, è un bel film da guardare 15 giorni prima di suicidarsi..=)

    Scherzi a parte c’è di peggio, molto di peggio, e poi c’è Bill Murray, come diceva il tizio qua sopra, che tra parentesi sembra abbia stracciato il copione di Ghostbusters 3, ma su questo potrei scriverci un post sul mio blog, oppure potresti scriverlo tu, o magari potremmo scriverlo insieme..

    Ciao Lady!!

  3. Pingback: Bling Ring | ... And Justice For All

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...